Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

FINANZA AZIENDALE
Prof. Giovanni Fraquelli


Crediti formativi
Primo modulo 4 CFU, secondo modulo 2 CFU

Obiettivi formativi
Negli ultimi anni, l'apertura dei mercati e la liberalizzazione finanziaria hanno accentuato la competitività e indotto l'industria mondiale ad una profonda riorganizzazione finanziaria tesa, tra l'altro, ad una maggiore attenzione verso gli azionisti.
Tale evoluzione presuppone un processo di crescita che generi valore, cioè un rendimento del capitale investito superiore a quello di impieghi alternativi. Per raggiungere l'obiettivo sono necessarie metodologie di analisi finanziaria tali da suggerire all'impresa adeguate iniziative volte a cogliere le opportunità strategiche. Il fenomeno può essere affrontato con riferimento alla finanza ordinaria e alla crescita interna (investimenti industriali) e sia con riguardo alla crescita esterna (accordi, alleanze strategiche, fusioni, concentrazioni). In questo corso base di finanza aziendale si darà priorità al primo aspetto focalizzando l'attenzione su quanto e come investire (capital budgeting) e su quali risorse fare affidamento (decisioni di finanziamento).

Contenuto dell'insegnamento
I MODULO (4 CFU)
Nel primo modulo, individuate le grandezze più significative in merito a fabbisogni finanziari e alle possibilità di copertura, vengono approfonditi gli investimenti industriali e il tema della struttura finanziaria ottimale. Per quanto concerne gli investimenti, verranno trattate le tecniche di valutazione e soprattutto la capacità esplicativa delle differenti metodologie, nell'ottica della generazione di valore. La definizione della struttura finanziaria comporta lo studio delle decisioni di finanziamento e della leva finanziaria. Di seguito vengono riportati i principali argomenti.
- Ruolo della finanza aziendale
- Problematica finanziaria dello sviluppo: le analisi dei flussi finanziari
- Investimenti nelle attività "reali"
Aspetti strategici relativi agli investimenti aziendali
Tecniche di valutazione degli investimenti industriali
Ruolo del valore attuale e del TIR nella valutazione degli investimenti
- Il finanziamento delle attività d'impresa
Le decisioni di finanziamento dell'impresa
È importante la struttura finanziaria?
Quanto dovrebbe indebitarsi l'impresa?

II MODULO (2 CFU)
Nel secondo modulo viene posto l'accento sul rischio sul rischio d'impresa, sul costo del capitale e sugli aspetti operativi relativi agli investimenti industriali. La pianificazione finanziaria a breve termine completa il caso, tracciando un grado di sintesi tra le diverse variabili esaminate in modo autonomo. Di seguito vengono riportati i principali argomenti.
- Costo del capitale, valutazione del rischio e aspetti operativi relativi agli investimenti:
Il costo del capitale e il rischio d'impresa
Le imposte nella valutazione degli investimenti
Aspetti operativi relativi alle decisioni di investimento
- La pianificazione finanziaria a breve termine

Prerequisiti
È richiesto il superamento dell'esame di Economia e gestione delle imprese

Materiale didattico
Fraquelli G., Elementi di Economia Manageriale. Costi, produttività, investimenti, Utet, 1997.
Fraquelli G., Ragazzi E., Elementi di Economia Manageriale. Casi e Problemi, Utet, 2001, in corso di stampa.
Brealey R.A., Myers S.C., Sandri S., 1999, Principi di finanza aziendale., Mc Graw Hill, terza edizione.
Appunti a cura del docente.
Modalità didattiche
Il corso si articola in lezioni, esercitazioni e in una testimonianza.
Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova scritta della durata di circa 3 ore. La prova orale è facoltativa.


Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-