Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

GEOGRAFIA ECONOMICA B

Prof. Gino Lusso

Crediti formativi: (6 CFU )


Obiettivi formativi

Analisi del mercato mondiale riflettendo sui cambiamenti che hanno investito il sistema produttivo italiano e stanno sconvolgendo il quadro e le regole dell'economia globalizzata.Approccio strategico e dinamico degli attori e dei Paesi che intervengono sulla scena mondiale,secondo la logica di un sapere geoeconomico(vedi M.Pacini,Geoeconomia,la parola chiave per orientarsi nel mercato futuro)Non un nuovo lessico ma una nuova modalità di affrontare"la complessità di fenomeni come la globalizzazione,la liberalizzazione degli scambi,la competizione permanente fra le imprese e fra i territori,la tendenza alla formazione di aree di integrazione regionale,anche sopranazionali.L'approccio geoeconomico ci aiuta a prevedere le conseguenze del cambiamento per i sistemi economici,i territori,le città e l'organizzazione sociale di ciascun Stato nazionale in maniera sinergica e in chiave prospettica.Le analisi partono dalle specifiche modalità di approccio dell'indagine geografica che è scienza che riflette su variabili che stanno a cavallo tra le discipline fisiche e quelle antropiche.Senza dimenticare,come dice J.P.Fitoussi,che oggi ci troviamo in presenza di un mondo globalizzato con all'interno conflittualità di individui,gruppi e corporazioni in strenua difesa delle rispettive rendite di posizioni.

Contenuto del corso Il corso affronterà le seguenti tematiche:

1.Uomini,risorse ed indagine geografica
2.Territorio come memoria storica
3.Territorio come valore strategico
4.La rappresentazione cartografica
5.Ricerca geografica:indagine diacronica o sincronica?
6.Comparazione delle differenti modalità di approccio dell'analisi geografica
7.Geografia:scienza idiografica o nomotetica?
8.Risorse naturali,comunità umane:modalità di interconnessione
9.La formazione di strutture territoriali funzionali
10.Analisi dei processi evolutivi dei rapporti tra sistemi territoriali locali e globali
11.Il sistema produttivo e l'organizzazione del proprio territorio
12.La città
13.Gli aspetti demografici
14.L'innovazione tecnologica
15.Le classi dirigenti
16.Pervasività del sistema economico a cosiddetta"economia di mercato"
17.Discutibile utilità della formazione di modelli di organizzazione territoriale
18.Lo spazio terrestre come insieme interconnesso di"ambienti" locali
19.Discontinuità nel succedersi degli eventi socio-spaziali Alcuni eventi non previsti e non facilmente governabili
20.Le modificazioni ambientali
21.La pauperizzazione crescente
22.Gigantismo e degrado delle città mondiali
23.Il localismo e il fondamentalismo come reazione alla globalizzazione
24.Le modificazioni genetiche e la messa in crisi delle aree a più significativa biodiversità Durante le ultime lezioni si discuterà su di un caso territoriale,significativo a livello geoeconomico e geopolitica scelto di comune accordo con gli studenti.

Prerequisiti
Nessuno

Modalità didattiche
Il corso annuale di Geografia economica è destinato agli studenti iscritti al corso di laurea quadriennale in Economia e Commercio

Modalità d'esame
La prova d'esame per gli studenti frequentanti consisterà in due prove scritte,da sostenersi alla fine di marzo e ad ultimazione del corso,su argomenti trattati durante le lezioni. Gli studenti non frequentanti sosterranno una prova scritta sulle tematiche trattate dai testi seguenti:
1.Conti S.e altri,Geografia dell'economia mondiale,UTET,Torino,1994
2.Coppola P.Geografia politica delle regioni italiani,Einaudi,Torino,1997,(parte terza)


© Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-