Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

DIRITTO TRIBUTARIO
Giuseppe Galla


Crediti formativi: (6 CFU) (4CFU+2CFU)

Obiettivi formativi
Apprendimento dei principi fondamentali dell'obbligazione tributaria e delle attuali strutture operative (Agenzie) per fronteggiare i rilevanti cambiamenti connessi alla Riforma del Ministero delle Finanze.
Adeguamento delle conoscenze sostanziali e procedimentali, in materia tributaria e penale tributaria, alle opportunità per il futuro.
Fornire preparazione e supporti adeguati per affrontare l'esame finale e per lo sviluppo di specifiche tematiche anche attraverso stage nell'ambito dell'Agenzia delle Entrate- Direzione Regionale del Piemonte.

Contenuto del corso
- Diritto Tributario 4 cfu (40 ore)
1.- Nozione di tributo -Classificazione dei tributi -Delimitazione del Diritto Tributario.
2.- Le Fonti normative: la produzione e il contenuto della normativa fiscale.
3.- L'interpretazione: Leggi, Regolamenti e Circolari ministeriali.
4.- Capacità contributiva -Progressività - Principi di Diritto Comunitario.
5.- Presupposto ed Effetti dell' imposta - Esenzioni ed esclusioni -Decadenza e prescrizione
6- La Riforma dell' Amministrazione Finanziaria: "Trasformazione in Agenzie" .
7.- I soggetti passivi - La solidarietà - Il Responsabile d'imposta e il Sostituto d' imposta.
8.- Categorie di reddito .
9.- L'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF).
10.- L'imposta sul reddito delle persone giuridiche(IRPEG).
11.- L'imposta regionale sulla attività produttive (IRAP) .
12.- Determinazione del reddito d'impresa e di lavoro autonomo.
13.- Determinazione dei redditi ai fini IRPEF, IRPEG ed IRAP .
14.- Operazioni straordinarie delle imprese -Riflessioni in tema di trasformazioni,
fusioni, scissioni, liquidazioni e fallimenti.
15.- L'imposta sul valore aggiunto.
16.- Le altre imposte indirette.
17.- I tributi locali ed il federalismo fiscale.
18.- Obblighi dei contribuenti: la contabilità fiscale semplificata ed ordinaria.
19, - La fiscalità basata sull'adempimento volontario: gli adempimenti dei contribuenti - Natura della
dichiarazione e sviluppi normativi (Dichiarazione Unica)-Ravvedimento operoso-Provvedimenti di semplificazione.
20.- Il controllo selettivo degli Uffici, le acquisizioni dei dati, i riscontri formali
(art.36- bis D.P .R n. 600) e le indagini approfondite- Gli Studi di settore.
21- L'esito del controllo: gli avvisi di accertamento e le argomentazioni probatorie
dei vari tipi di elusione ed evasione fiscale-
22.- L'interpello .
23.- La Riscossione dei tributi ed i rimborsi, in applicazione delle modifiche
legislative.
24,- ll sistema sanzionatorio tributario non penale .
25.- La tutela giurisdizionale in materia tributaria -Novità in materia di Processo
Tributario - Istituti deflattivi: " Autotutela " -" Accertamento con adesione" -
" Conciliazione giudiziale" .
26.- Lo Statuto dei diritti del contribuente -Vincoli per I' A.F. -Diritto di interpello-
La figura del Garante.
- Il Sistema sanzionatorio penale tributario 2 cfu (20 ore)
I reati tributari
A) Cenni Storici: La pregiudiziale tributaria e la Legge n.516182-
B) B) La nuova legge penale tributaria D Igs. N.7412000:
1.- Principi generali - I Delitti in materia di dichiarazioni.
2.-La dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per
operazioni inesistenti.
3.- La dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici .
4.- La dichiarazione infedele.
5.- La dichiarazione omessa.
6.- Il tentativo nei delitti di dichiarazione fraudolenta .
7.- Le rilevazioni nelle scritture contabili e nel bilancio .
8- I delitti in materia di documenti e pagamento di imposte.
9.- L'emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti .
10.- Il concorso di persone nei casi di emissione o utilizzazione di fatture o altre
documenti per operazioni inesistenti .
11.- L'occultamento o la distruzione di documenti contabili
12.- La sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte.
13.- Le disposizioni comuni.
14.- Le pene accessorie
15.- La circostanza attenuante- Il pagamento del debito tributario
16.- L'adeguamento al parere del comitato per l'applicazione delle norme antielusive,
17.- L'interruzione della prescrizione - La competenza per territorio.
18.- I rapporti con il sistema sanzionatorio amministrativo -Il Principio di specialità.
19.- I rapporti tra processo penale e processo tributario

Prerequisiti
Nessuno

Materiale didattico
Sono stati consigliati agli studenti i seguenti testi per lo studio e la ricerca:
- R. LUPI: DIRITTO TRIBUTARIO - 1° e 2° vol. - Giuffrè ultima edizione.
- G. FALSITTA: DIRITTO TRIBUTARIO - CEDAM ultima edizione.
- O. SACCONE A. SERAFINI - - T.U.I.R. Ed. Giuridiche Simone 2000.
- ANTOLISEI - Manuale di diritto penale - Parte generale - Ed. Giuffrè
- TRAVERSI - I Nuovi Delitti Tributari - Ed. Giuffrè
Si richiede la conoscenza dei seguenti Testi Legislativi:
- TESTO UNICO DELLE IMPOSTE DIRETTE D.P.R. 22/12/86 n. 917.
- ACCERTAMENTO DELLE IMPOSTE DIRETTE D.P.R. 29/9/73 n. 600.
- IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO D.P.R. 26/10/72 n. 633.
- IRAP D.Lgs. n. 446 del 15/12/1997
- SANZIONI TRIBUTARIE NON PENALI D.Lgs. n. 472 del 18/12/1997
- SANZIONI PENALI TRIBUTARIE D. Lgs. N.74 del 11/3/2000
Infine è disponibile in Facoltà una DISPENSA contenente materiale didattico elaborato ed utilizzato dal Docente in aula e consistente in percorsi visivi, commenti e richiami dottrinari e giurisprudenziali.

Modalità didattiche
Il Corso si articolerà in giornate di formazione secondo le tematiche generali e successivamente ad altre specifiche del diritto tributario secondo criteri che comprendano giornate di esercitazioni e simulazioni di casi concreti, quali ad esempio l'utilizzo di dati e notizie scaturenti da una verifica per l'attività di controllo sostanziale degli Uffici Unici dell'Agenzia delle Entrate (ora Locali) o ancora una simulazione relativa allo svolgimento di un processo tributario per agevolare la comprensione delle norme procedurali e la valorizzazione delle prove nell'obbligazione tributaria.
Durante il corso sono previste eserci sugli argomenti trattati ed assegnati a gruppi formati da 8 studenti per la risoluzione cui seguirà un dibattito collettivo al fine di consentire un più agevole passaggio dal sapere al saper fare.

Modalità d'esame
A conclusione del corso gli studenti dovranno affrontare l'esame, consistente in una prova valutativa orale, con contenuti descritti durante il corso ed ovviamente in funzione del numero dei crediti spettanti.


Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-