Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

GEOGRAFIA ECONOMICA A e B

(Prof. G.Spinelli)

Crediti formativi: (4 CFU)


Obiettivi formativi:

Il corso intende mettere in luce come la geografia economica non si limiti alla descrizione dei cambiamenti che avvengono nelle strutture economiche, produttive e socio-culturali, ma contribuisca anche a determinarli e, di conseguenza, a definire le strategie localizzative e le dinamiche evolutive delle imprese. Per questa ragione esso, a partire dalla disamina dei principali assetti geoeconomici, politici e delle strutture produttive contemporanee, delinea una metodologia che permette di riconoscere nelle loro caratteristiche sia i vincoli che, soprattutto, i vantaggi competitivi che offrono alle imprese sottoforma di economie di agglomerazione, di urbanizzazione, di dotazioni infrastrutturali, di requisiti delle risorse umane, di potenziale di domanda e di valori posizionali nelle gerarchie spaziali.

Contenuto

Il corso si articola in 20 lezioni di due ore il cui contenuto, ripartito per moduli, è di seguito elencato.
Il ruolo della rappresentazione geografica nei processi evolutivi dell'economia contemporanea
1 -la rappresentazione geografica come pratica descrittiva dei rapporti tra sistemi territoriali locali e globali e come esercizio per la valutazione delle strategie localizzative e delle dinamiche evolutive delle imprese;
2 -i cicli e le dinamiche territoriali dell'economia;
3 -i processi di globalizzazione dell'economia contemporanea;

La rappresentazione geografica del processo di globalizzazione dell'economia
a) i fenomeni di natura economica e produttiva
4 -la pervasività geografica del processo produttivo: tipologie di imprese e di regioni industriali (e agro-industriali);
5 -i processi di concentrazione e di diffusione geografica dei servizi, delle attività finanziarie e direzionali: aspetti spaziali e funzionali;
6 -i cambiamenti territoriali e organizzativi dei servizi e delle attività turistiche: "paradisi emergenti" e regioni turistiche "mature";
7 -gli assetti logistici dei flussi di trasporto e di comunicazione: reti, nodi e corridoi plurimodali;
8 -le centrali distributive del commercio internazionale e le aree strategiche dell'approvvigionamento delle materie prime;
b) i fenomeni di natura socio-culturale
9 -la transizione demografica e l'evoluzione dei mercati del lavoro;
10 -le migrazioni e i nuovi "mosaici" culturali;
c) i fenomeni di natura ambientale
11 -l'inquinamento, i cambiamenti climatici, i processi di desertificazione e di deforestazione

La regione geografica come supporto concettuale per interpretare i rapporti tra le strategie localizzative e di sviluppo delle imprese e i processi di globalizzazione dell'economia
12 -la regione geografica come sistema territoriale locale;
13 -la bimodularità del sistema territoriale locale: i concetti di ecosistema e di comunità socio-economica;
14 -la struttura e l'organizzazione del sistema territoriale locale: i soggetti, le istituzioni, le componenti ambientali e gli assetti relazionali;
15 -gli esiti delle interazioni tra sistemi territoriali locali e processi di globalizzazione: tipologie e modelli di sistemi territoriali e di sviluppo locale

Le risorse e lo sviluppo dei sistemi territoriali locali come fattori del vantaggio competitivo e come referenti localizzativi e di successo per le imprese
16 -le economie di agglomerazione e di urbanizzazione;
17 -i differenziali di accessibilità e di costo di trasporto;
18 -il valore delle risorse umane e della creatività sociale;
19 -il potenziale di domanda;
20 -la gerarchia territoriale
Prerequisiti

Nessuno

Materiale didattico
Ai frequentanti il corso verranno distribuite le dispense delle lezioni che comunque si richiamano a:
S. Conti, G. Dematteis, C. Lanza, F. Nano "Geografia dell'economia mondiale" (Nuova edizione) Utet, Torino, 1999

Modalità didattiche

Per gli studenti del "vecchio ordinamento" (iscritti alla laurea quadriennale in Economia e Commercio) il corso di Geografia economica è da intendersi come corso annuale di 60 ore. Pertanto ad integrazione e a completamento di questo programma verranno svolte altre 20 ore di lezioni e di esercitazioni.

Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova scritta e nella valutazione di eventuali esercitazioni svolte


Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-