Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

SOCIOLOGIA
Dr.ssa Anna Cugno


Crediti formativi (6 CFU)

Logica orientativa del corso
Nella società contemporanea la capacità di un impresa di ottenere un vantaggio competitivo si fonda sulla ricerca delle strategie che consentono l'efficace e l'efficiente sfruttamento delle risorse immateriali e presuppone la comprensione dei fenomeni di consumo, esplorati soprattutto nelle loro dimensioni valoriali e simboliche. Il radicale cambiamento degli scenari socio-economici ed il conseguente affermarsi dei principi manageriali dell'impresa aperta e proattiva determinano, infatti, un crescente interesse verso l'analisi del contesto esterno e delineano l'agire di consumo come chiave di lettura privilegiata, perché atta a cogliere ed a sintetizzare gli assetti dell'ambiente di riferimento, secondo uno schema facilmente intelleggibile e direttamente finalizzato ad offrire supporto all'operatività organizzativa.

Finalità formative
L'insegnamento, pensato per inserirsi in un percorso formativo ad indirizzo economico o economicoaziendale, si propone di analizzare i fondamenti teorici e le principali evidenze empiriche in merito all'agire di consumo ed alle culture di consumo. Si dirige a fornire allo studente strumenti utili ad affrontare - a livello concettuale ed operativo - l'approfondimento dei processi decisionali e di scelta, nonché al riconoscimento ed all'approfondimento degli aspetti simbolici, impliciti nell'attività di consumo e sottostanti alla definizione delle strategie imprenditoriali, alla progettazione della comunicazione pubblicitaria e dell'architettura dei luoghi di acquisto.

Programma
A seguito della diversificazione dell'offerta formativa introdotta dalla recente riforma universitaria il corso è stato articolato in due moduli. Ai fini della frequenza e della preparazione per l'esame gli studenti dovranno, pertanto, attenersi alle seguenti indicazioni:
1. per gli iscritti al vecchio ordinamento, per i quali il corso è pari ad un'annualità (60 ore), il programma si compone dei moduli A e B;
2. per gli iscritti al nuovo ordinamento:
- relativamente al corso di laurea ad esaurimento in 'Economia e commercio' o che abbiano scelto la disciplina quale materia opzionale in un qualsiasi percorso formativo ('curricula'), il programma fa riferimento esclusivamente al modulo A, in quanto all'insegnamento vengono attribuiti 4 crediti (40 ore);
- in alternativa gli iscritti al corso di laurea 'Promozione e gestione del turismo' (TUR) potranno scegliere di sostenere l'esame sulla base del programma di 'sociologia del turismo', di seguito presentato, definito, a seguito delle numerose richieste pervenute, sulla base delle specifiche esigenze formative.
Si ricorda, infine, che gli studenti con specifici interessi e/o provenienti da altre Facoltà potranno concordare con il docente un programma mirato.

MODULO A

I. VALENZE SOCIO CULTURALI DEL CONSUMO
a) lineamenti del fenomeno sociale;
b) un oggetto di studio multidisciplinare;
- l'analisi economica;
- il contributo della psicologia;
- cenni all'approccio del marketing;
c) dalla centralità del bisogno all'interesse verso le motivazioni;
d) specificità della prospettiva di analisi sociologica e la relativa utilità;

II. NASCITA ED EVOLUZIONE DELLA SOCIETÀ DEL CONSUMO
a) le origini del consumo e del consumismo;
b) le tappe fondamentali dell'affermazione dell'agire di consumo:
- dal consumo di sussistenza al consumo di élite;
- l'emergere e l'affermarsi del consumo di massa;
- nascita e sviluppo di spinte alla differenziazione;
c) il rapporto tra dinamiche di consumo ed assetti societari;
d) il consumo come sfera autonoma;

III. I MODELLI INTERPRETATIVI
a) gli apporti dei classici;
b) consumi e differenziazione sociale;
c) consumi e bisogni;
d) il comportamento del consumatore;
e) le influenze sociali sul consumo;
f) consumi e cultura;

IV. LINEAMENTI DEL CONSUMO DAL DOPOGUERRA AD OGGI
a) note per una lettura delle trasformazioni del consumatore italiano negli ultimi cinquant'anni;
b) orientamenti al consumo nell'Italia di oggi;
c) i consumi dopo l'11 settembre 2001;
d) la sfida della globalizzazione dei consumi.

MODULO B

i. LA RICERCA SUL CONSUMO
a) il VALS: verso una teoria del comportamento umano;
b) le indagini sul cambiamento sociale e il sistema 3SC;

ii. IL CONSUMO COME SISTEMA DI COMUNICAZIONE
a) il modello comunicativo del consumo;
b) il senso delle merci;
c) merci e segni;

iii. CONSUMO E PUBBLICITÀ
a) pubblicità e strategie comunicative;
b) la funzione sociale della pubblicità;
c) pubblicità e semiotica;
d) dalla costruzione del messaggio all'orientamento dell'agire di consumo.

Testi di esame

Per il modulo A:
- G. Sertorio, M.C. Martinengo, L'agire di consumo nelle scienze sociali, Milano, Guerini, 1995;
- M. Ritzer, La religione del consumo, Bologna, Il Mulino, 1999.

Per il modulo B:
- V. Codeluppi, Consumo e comunicazione. Merci, messaggi e pubblicità nelle società contemporanee, Milano, FrancoAngeli, 2002.

Sussidi e strumenti didattici
Le modalità di gestione fanno ricorso a strumenti di didattica attiva. Le lezioni trovano supporto in schede di sintesi (slides), mentre lo studio di casi, pensati e proposti come momenti di approfondimento e di elaborazione (personale e non), rappresentano un'utile occasione per applicare i contributi teorici a situazioni concrete.

Modalità di esame

Gli esami si svolgeranno attraverso una prova orale, articolata per parti, tesa a valutare la conoscenza e la padronanza degli argomenti previsti, capacità di ragionamento e di istituire collegamenti tra temi.

SOCIOLOGIA DEL TURISMO
(programma alternativo per gli studenti del CdL 'gestione e promozione del turismo')

I. IL TURISTA ED I FENOMENI TURISTICI
a) l'identikit del turista;
b) le diverse figure dell'esperienza turistica: viaggiatori, vacanzieri, turisti e sight-seers;
c) il turista eterodiretto ed il turista attivo;
d) lineamenti del processo turistico e fattori di circolarità dell'esperienza turistica;
e) il turismo come esito dell'interazione tra dimensioni sociali e dimensioni soggettive;

II. IL COMPORTAMENTO TURISTICO
a) il rapporto tra identità sociale del turista e domanda turistica;
b) il processo di ricognizione delle opportunità turistiche;
c) la decisione di consumo turistico;
d) il ruolo di motivazioni ed atteggiamenti;
e) i fattori che condizionano le decisioni turistiche;
f) tipologie di interesse turistico: obiettivi e modalità di relazione con la realtà locale [turismo etnico, culturale, storico, ambientale, ricreativo, religioso…];
g) modalità organizzative dell'esperienza turistica;

III. DINAMICHE QUALIFICANTI DEL RAPPORTO TRA TURISMO E COMUNITÀ OSPITANTI
a) nascita e sviluppo del turismo: punti di svolta e fattori agevolanti;
b) turismo di élite, di massa, alternativo ed esperienziale;
c) il rapporto tra domanda/offerta turistica ed assetti societari;
d) le mode turistiche;
e) il soft tourism;

IV. DINAMICHE QUALIFICANTI DEL RAPPORTO TRA TURISMO E COMUNITÀ OSPITANTI
a) il contatto con la comunità e la tradizione;
b) il rapporto con l'arte e la natura;
c) dinamiche relazionali ospite/ospitato: estraneità, incontro e scambio;
d) gli effetti dei flussi rustici sulle comunità ospitanti;
e) autenticità/costruzione sociale [pseudo-eventi e commodization];

V. LE CARATTERISTICHE DELL'OGGETTO DI CONSUMO TURISTICO
a) l'oggetto turistico: una definizione problematica;
b) gli elementi del contesto: heritage, back region, attrazioni artificiali;
c) le risorse turistiche;
d) i segni del prodotto turistico;
e) l'ambiguità del rapporto turismo-ambiente;
f) i caratteri distintivi dell'ospitalità;
g) fattori di spinta e di attrazione;
h) l'importanza delle percezioni turistiche;

VI. IL TURISMO NELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA E LE PROSPETTIVE FUTURE
a) i caratteri strutturali della domanda turistica;
b) il superamento del turismo di massa;
c) il turismo come bene di cittadinanza;
d) gestire il processo di scelta turistica.

Testi di esame
- M.C. Martinengo, L. Savoja, Sociologia dei fenomeni turistici, Milano, Guerini, 1998;
- M.C. Martinengo, L. Savoja, Il turismo dell'ambiente, Milano, Guerini, 2000;

oppure:
- A. Savelli, Sociologia del turismo, Milano, FrancoAngeli, 1998.

Modalità di esame
Gli esami si svolgeranno attraverso una prova orale, articolata per parti, tesa a valutare la conoscenza e la padronanza degli argomenti previsti, capacità di ragionamento e di istituire collegamenti tra temi.


© Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-