Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO
MOD. II: METODI QUANTITATIVI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO
(sede di Casale Monferrato)

(Docente: Prof. Ettore Cascioli)

Crediti formativi: 3
 
Premessa:
Il corso si propone come obiettivo di analizzare le problematiche ed i temi relativi ai modelli intesi come strumenti di rappresentazione e di comprensione delle problemati-che di governo dell'azienda ed utili per affrontare la sua complessitÓ decisionale.
Esso affronta le tematiche di modellazione sistemica (system modeling) di realtÓ a-ziendali dinamiche complesse, dove Ŕ privilegiato il contesto dei processi decisionali, nei relativi momenti del controllo e della regolazione.
Obiettivo primario Ŕ di dotare lo studente di quegli strumenti logici e metodologici che gli consentano di affrontare con capacitÓ critiche e propositive la progettazione e lo sviluppo di modelli di conoscenza per il decisore d'impresa. L'ottica scelta Ŕ quella di dare risalto al tema dei modelli aziendali come momento di sintesi tra le competenze amministrative, quelle di modellazione e quelle di sistemi informativi.
 
Programma:
Gli argomenti trattati sono i seguenti:
1. La problematica
  - Conoscere per decidere
- Informazioni e sistemi informativi
- L'informazione
- La codificazione della varietÓ
- La ridondanza
- I sistemi informativi
- Il percorso informativo: dalla raccolta dei dati alla formazione delle conoscenze
- L'analisi della realtÓ: uno schema di riferimento
2. I principi
  - L'indagine della realtÓ mediante modelli
- Il processo di astrazione e la natura delle analogie
- La modellazione come condizione necessaria di conoscenza
- Modelli concreti ed astratti: una breve considerazione
- I modelli di tipo sistemico
- Alcune nozioni elementari di teoria dei sistemi
- Le principali rappresentazioni formali di un sistema
- Le principali tipologie di sistemi
- I modelli astratti a struttura di sistema
- L'identificazione delle relazioni di interdipendenza di un sistema
- L'identificazione dal calcolo delle relazioni ingresso/uscita
- L'identificazione per razionalizzazione della struttura delle relazioni
- L'azienda come molteplicitÓ di sistemi
- I sistemi d'azienda a struttura lineare
- La riduzione dell'incertezza nei processi decisionali
- Il momento del controllo
- Il momento della regolazione
- I sistemi di conoscenza
3. Il metodo
  - Le fasi del processo di modellazione
- La fase concettuale
- La traduzione della domanda manageriale nel corrispondente quesito di modellazione
- L'analisi della realtÓ nei suoi contesti generale e particolare
- L'individuazione delle grandezze rilevanti
- La classificazione delle grandezze rilevanti in obiettivi, leve e vincoli
- La ricerca del modello concettuale
- Un caso aziendale
- La fase di formulazione
- L'identificazione delle fonti dei dati
- La formulazione di eventuali ipotesi di lavoro
- La rilevazione dei dati di fonte interna
- Il "cleaning" dei dati rilevati
- La raccolta dei dati di fonte esterna
- La codifica dei dati
- La fase di identificazione
- L'analisi preliminare dei dati
- L'analisi descrittivo-esplorativa dei dati
- La formulazione delle ipotesi di lavoro
- La stima dei parametri del modello
- La fase di validazione
4. Gli strumenti: cenni
  - Una metodologia per la razionalizzazione della struttura delle relazioni
- L'identificazione dei modelli sistemici dall'analisi delle relazioni di ingresso/uscita
- La ricerca delle variabili strutturali di una realtÓ
- Le dimensioni strutturali di una realtÓ
- L'analisi della correlazione estesa a pi¨ variabili statistiche
- L'individuazione della dimensione strutturale
- Una considerazione prima di concludere
- Il metodo delle componenti principali: cenni
- Le analisi di regressione nella valutazione delle relazioni tra grandezze: cenni
   
5. La modellazione di un processo produttivo reale, la relativa analisi della struttura dei costi e la realizzazione di un modello CVR operativo
 
Prerequisiti
Economia aziendale e Ragioneria.
 
Materiale didattico
Testi
  - E. Cascioli, Modellazione di sistemi aziendali - Come ridurre l'incertezza nei processi decisionali, Franco Angeli Editore, Milano, 2000.
- L. Gnan, Modellazione di sistemi aziendali: casi, CUEM, Milano.
Letture consigliate
  - P. Rivett, The Craft of Decision Modeling, John Wiley & Sons Ltd., 1994.
- A. Rizzi, L'analisi dei dati, La nuova Italia scientifica, 1987.
 
ModalitÓ didattiche
Il corso in oggetto si svolge con due strumenti didattici distinti:
a) Le lezioni tradizionali, in cui sono presentati agli studenti le problematiche, gli strumenti ed i metodi relativi alla progettazione di sistemi informativi direzionali ed alla modellazione di sistemi d'azienda;
b) L'esposizione di un caso, in cui sono presentate le problematiche ed i temi oggetto dei contenuti teorici delle lezioni, nel contesto di in una situazione reale d'azienda.
 
ModalitÓ d'esame
Tutti gli studenti sostengono l'esame in forma di prova orale.

ę Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-