Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

 

Corso Integrato di Psicologia e Sociologia del Lavoro (8 cfu)

modulo: sociologia del lavoro

Luca Garavaglia (docente a contratto)

Codice insegnamento:
SSD: SPS/09
4 cfu 32 ore

 

 


Obiettivi formativi:
Il modulo mira a fornire agli studenti un quadro conoscitivo complessivo dello sviluppo della sociologia del lavoro e gli strumenti analitici necessari per l'analisi del mercato del lavoro e delle dinamiche fondamentali dei sistemi di relazioni industriali.
L’'ultima parte del modulo è diretta ad approfondire gli aspetti peculiari dei nuovi modelli di lavoro emersi nella c.d. “società dell’informazione”.

 

Contenuti del corso:
Il modulo è suddiviso in due parti, dedicate rispettivamente alle principali riflessioni elaborate dalla disciplina socio-lavorista sulle forme di organizzazione del lavoro e all’analisi delle attuali caratteristiche del mercato del lavoro.

Parte Prima: istituzioni di sociologia del lavoro

  • La divisione sociale del lavoro: fondamenti;
  • il taylorismo e il fordismo;
  • la scuola delle relazioni umane;
  • l’approccio socio-tecnico;
  • sviluppi e prospettive odierni (produzione snella, produzione flessibile, teamworking, networking, sensemaking, etc.).

Parte Seconda: il mercato del lavoro oggi

  • Gli strumenti di analisi (problemi definitori, indicatori, modalità di rilevazione);
  • il mercato del lavoro in Italia e in Europa: le caratteristiche e le dinamiche (occupazione femminile, occupazione giovanile, lavoro autonomo, lavoro sommerso, lavoro migrante, lavoro precario);
  • la disoccupazione e la ricerca di lavoro;
  • attori e modelli delle relazioni industriali (sindacati, contrattazione collettiva, sciopero e conflitto);
  • lavoro e welfare;
  • le caratteristiche del lavoro in un’economia globalizzata e informatizzata (knowledge workers, lavoro flessibile, ridefinizione dei concetti di tempo e spazio di lavoro).

 

Modalità di esame:
esame orale

 

Testi di riferimento

Mingione E., Pugliese E., Il lavoro. Nuova edizione, Carocci, Roma, 2010.

 

 

Bibliografia di riferimento del modulo

Alacevich A., Le relazioni industriali in Italia. Cultura e strategie, Carocci, Roma 1996.
Accornero A, Il mondo della produzione, Il Mulino, Bologna, 2002.
Bagnasco A., la costruzione sociale del mercato, Il Mulino, Bologna 1988.
Butera F. (a cura di), Genio e regolatezza, Guerini e Associati, Milano, 2007.
Castells M., La nascita della società in rete, Milano, Università Bocconi Editore, 2002.
Friedmann R.B., Naville P. (a cura di), Trattato di sociologia del lavoro, Edizioni di Comunità, Milano, 1971.
Granovetter M “The Strength of Weak Ties”, in American Journal of Sociology 78(6), 1973.
Granovetter M..”Economic Action and Social Structure: The Problem of Embeddedness”, in American Journal of Sociology 91, 1985.
Hirschmann A.O., Exit, Voice, and Loyalty: Responses to Decline in Firms, Organizations, and States, Harvard University Press ,Cambridge, 1970.
La Rosa M., Il lavoro nella sociologia, Carocci, Roma, 2004
La Rosa M., Rizza R., Zurla P., Lavoro e società industriale, FrancoAngeli, Milano, 2006
Negrelli S., Sociologia del lavoro, Laterza, Bari. 2007.
Nunin R., Il dialogo sociale europeo.Attori, procedure, prospettive. Giuffrè Editore, Milano, 2001.
Pichierri A., Introduzione alla sociologia dell’organizzazione, Laterza, Bari, 2005.
Reyneri E., Sociologia del mercato del lavoro (vol I e II), Il Mulino, Bologna, 1996.
Sennet R., L’uomo flessibile. Le conseguenze del nuovo capitalismo sulla vita personale. Feltrinelli, Milano, 1999.

Weick W., Sensemaking in organizations. Thousand Oaks, CA: Sage, 1995.

 



 


Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-