Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

 

STATISTICA ECONOMICA
Giovanni Portoso, Prof. Associato Confermato

Insegnamento SECS-S/03

Sede di Novara

8 CFU, 64 ore

Obiettivi formativi
Il corso si propone d'offrire agli studenti gli strumenti metodologici per elaborare i dati in risultati idonei per assumere scelte decisionali ed interpretare correttamente gli aspetti di variegate realtà di tipo turistico e giuridico.
Contenuto del corso
1. Contenuti e settori di applicazione della disciplina. 2. Fonte dei dati. La rilevazione, lo spoglio e la classificazione dei dati. 3. Vari tipi di tabelle statistiche. Confronti. Variabile e Mutabile statistica. Serie e seriazioni. Distribuzioni di quantità (o intensità) e di frequenze.  4. I rapporti statistici. Alcuni rapporti tipici usati nel settore giuridico e turistico. Numeri indici semplici e complessi. 5. I principali numeri indici dei prezzi, calcolati dall'Istat. Coefficienti di rivalutazione della lira. 6. Rappresentazioni grafiche. Diagrammi delle frequenze cumulate e funzioni di ripartizione. 7. Alcuni operatori statistici. 8. I valori medi. 9. Box plot  10. Gli indici di mutabilità o eterogeneità. 11. Misure di dispersione e di disuguaglianza. 12. Relativizzazione e normalizzazione degli indici di variabilità con l'uso di distribuzioni massimanti. 13. La concentrazione. Alcune misure. 14. Principali modelli analitici per le distribuzioni di frequenze o intensità. Linearizzazione di funzioni. Criteri per l'applicazione dei modelli. 15. Metodo dei minimi quadrati. 16. La curva normale. Standardizzazione. Uso delle tavole. 17. Le serie storiche. Analisi esplorativa. Individuazione del trend. Perequazione a medie mobili. 18. Stagionalità delle serie storiche : Cenni. 19. Tabelle bidimensionali : Distribuzioni marginali e condizionate. 20. Rappresentazioni grafiche bidimensionali. 21. Indipendenza generale o stocastica. La connessione. 22. Misure di connessione tra due caratteri qualitativi. 23. Indipendenza in media. Scomposizione della devianza-varianza. Misure di connessione tra due caratteri, di cui almeno uno quantitativo. 24. La connessione tra variabili statistiche. La regressione o dipendenza. La correlazione o interdipendenza. 25. Indici di correlazione e di cograduazione. 26. Cenni di Calcolo Combinatorio e di Calcolo delle Probabilità. 27. I numeri aleatori o variabili casuali. Le variabili casuali di uso più comune in Statistica e loro distribuzioni di probabilità. Valore atteso e varianza. 28. Teorema del Limite Centrale. Teorema di De Moivre-Laplace. : Enunciati ed Applicazioni. 29. Stima puntuale ed intervallare.
Prerequisiti
Nessuno
Materiale didattico
Testo di riferimento:- G. Girone, Statistica, Bari, Cacucci, 2.009.
Per le esercitazioni si suggerisce : G. Cottone, D. De Martini, G. Portoso, Esercizi di statistica – Procedure di Risoluzione, Torino, Giappicchelli, 2009.
Modalita' didattiche
La didattica si sviluppa attraverso lezioni in aula ed esercitazioni.
Modalita' d'esame
Unica prova: Scritto + orale





Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-