Ateneo | Trasparenza | Eventi | Bandi e concorsi | Bacheca | Orientamento | Links utili | Search

        

 

 SVILUPPO  E MARKETING DEI TERRITORI TURISTICI

 Francesco Adamo, prof. ordinario

Novara
Codice Insegnamento E0266
SSD Insegnamento M-GGR/02
6 CFU, 48 ore

 

Obiettivi formativi
Il corso permette d’acquisire, con il concorso attivo degli studenti, le conoscenze teoriche e pratiche indispensabili per promuovere e  pianificare lo sviluppo di una destinazione turistica, a varia scala geografica, per garantirne la sostenibilita’di tale sviluppo  e una  duratura competitivita’.

 

Contenuto del corso

Perche’ pianificare: problemi dello sviluppo del turismo e del territorio

    • Il territorio come geosistema ed i suoi valori spaziali e ambientali
    • Crescita, sviluppo e progresso dei sistemi territoriali.
    • Il turismo: il suo sistema di produzione, la sua organizzazione ed il suo ruolo nello sviluppo sociale.
    • Risorse e condizioni territoriali della crescita delle destinazioni  turistiche
    • Principali effetti territoriali del turismo (sui sottosistemi: socio-economico, ideologico-culturale, politico-istituzionale e fisico-biologico)
    • Casi di successo e casi d’insuccesso e decadenza di destinazioni turistiche.
    •  Una pianificazione partecipativa e basata sulla conoscenza, fondamento di uno sviluppo sostenibile e competitivo del territorio, particolarmente su basi turistiche.

 

II.             Metodi e strumenti per l’analisi dei rapporti turismo/territorio.
 8. Analisi dell impatto economico: le interdipendenze settoriali e spaziali dell’economia e il moltiplicatore .
 9. Analisi della crescita del turismo , con indicatori applicati alla destinazione scelta.
10. Esercitazione sui mutamenti economici di una destinazione scelta dallo studente
11. Analisi dei caratteri e dei mutamenti dell’ambiente (ecologico e socialie) e del paesaggio
     dei principali tipi di destinazione turistica delle destinazioni turistiche .
12. Analisi  dell’organizzazione spaziale dei sistemi territoriali di produzione turistica.
13. Analisi dell’immagine e del comportamento dei turisti

La pianificazione dello sviluppo di una destinazione turistica.

Alle lezioni  su metodi e   procedure operative da impiegare nelle varie fasi del processo di pianificazione si accompagneranno le applicazioni da parte degli studenti,che simuleranno l’elaborazione di un piano per una  destinazione scelta.

 

14. Composizione e funzioni del “comitato” per la elaborazione e-realizzazione del piano,
      problema definizione dell’area oggetto del piano (regione-programma, formale e/o funzionale). approfondimento degli obiettivi generali della politica per il turismo.
15. Analisi preliminari  specifiche sulla regione-programma: a) inventario e valutazione delle  risorse e delle condizioni ambientali di sviluppo del turismo, inclusa l’attuale organizzazione di marketing.
16. Analisi preliminari  specifiche sulla destinazione: b) analisi della domanda attuale e potenziale
17. Sintesi delle opportunita’ e dei vincoli per lo sviluppo del turismo  dal lato dell’offerta (15) e dal lato della domanda (16), analisi swot, eventuale ridefinizione della regione di piano, definizione dei traguardi e linee strategiche di sviluppo in termini di prodotti offerti e di target di turisti.
18. Definizione, per ciascun traguardo di sviluppo dell’offerta , degli obiettivi e per ciascun obiettivo delle azioni  (per il periodo del piano e annualmente).
19. Definizione delle strategie di marketing specifiche per il posizionamento della destinazione,  di traguardi, degli obiettivi  e delle azioni per ciascun prodotto  offerto,  rispetto a ciascun elemento del marketing mix
20. Strumenti e tecniche per il continuo monitoraggio del piano e del territorio . Suggerimenti utili a soddisfare il turista nei vari stadi della visita , al fine di estenderne il soggiorno e/o farlo ritornare, oltre che farne il principale mezzo di comunicazione della destinazione..

IV. Teorie , politiche e strumenti dello sviluppo territoriale e del turismo

21. Teorie della crescita economica e degli squilibri territoriali: a)  dai classici alla meta’ degli anni 1970; b) i contributi successivi
22. Dal capitalismo ford-tayloristico e multinazionale al capitalismo flessibile e globale: i  nuovi valori del territorio, il ruolo ed i mutamenti del turismo
23.  Strumenti legislativi e finanziari per la pianificazione territoriale e settoriale.

 

                  V. Analisi critica di piani di sviluppo turistico. (Seminario) 

24.  Sintesi e discussione di alcuni casi europei ed extra europei (scelti e studiati dagli studenti).

 

Materiale didattico

1. Testi predisposti dal docente (v. Moodle):

  • Adamo F., Paradigmi e linguaggi geografici , in Atti del Convegno Nazionale dell'Associazione Italiana di Cartografia, Genova, Brigati Glauco & C., 2001,pp.51-66
  • ID., “Competizione e valori del territorio nel capitalismo flessibile e globalistico”, in Bollettino della Società Geografica Italiana, Roma, Serie XII , vol. VIII (2003), pp.245-264
  • ID., “Competitività e sostenibilità, condizioni per il progresso del turismo italiano”, ,in Competitività e sostenibilità. Tipi di turismo, strategie d’impresa e politiche del territorio, Bologna Patron, 2006
  • ID. “Turismo e sviluppo urbano”,  in Il turismo nello sviluppo e nella politica urbana, Bologna, Patron , 2008,pp. 15-42
  • A. Testi, Le teorie dello sviluppo economico regionale, in A. Testi (a cura) Sviluppo e pianificazione regionale, Torino, Einaudi, 1970.

 

  • R. Formato, Ingegneria del turismo, Edizioni scientifiche Italiane, 2006, cap. 7 ( strumenti per la pianificazione dello sviluppo)

2. Godfrey K., Clarke J.,  Manuale di Marketing territoriale per il turismo, Le Monnier, Firenze, 2002  , capitoli dal 2 al 9

3. Elaborati degli studenti, individuali e di gruppo,

Modalita’ didattiche
Lezioni, esercitazioni, seminari e discussione degli elaborati degli studenti.

Modalita’ d’esame

  • Prova scritta sui contenuti del corso, dalla quale e’ consentito allo studente di ritirarsi in qualsiasi momento e poter cosi’ sostenere la prova anche al primo appello successivo.
  • Valutazione degli elaborati,  individuale e di gruppo.

Propedeuticità
Gli studenti devono aver superato gli esami di Fondamenti di geografia, Analisi e 
rappresentazione dei paesaggi, Geografia del turismo, Statistica economica.

 

 

 

 

 


Università degli Studi del Piemonte Orientale
-credits-